Profilo tumblr Profilo flickr Profilo bloglovin Profilo Pinterest Profilo Google + Canale Youtube Profilo twitter Profilo Facebook

Come mi trucco per un colloquio di lavoro?

Pubblicato il: 22 aprile 2011 | Commenti 0

Ciao a tutte le nostre affezionate lettrici!

Oggi vorrei fornirvi alcuni semplici ma utili accorgimenti per affrontare un colloquio di lavoro con un look curato ma non eccessivo.

A un colloquio di lavoro è molto importante apparire curate, ma non esagerate, poiché siamo in presenza della persona che, si spera, potrebbe diventare il nostro superore. E’ quindi fondamentale dare la sensazione di essere attente alla nostra immagine, ma senza esagerare.

Il make up può essere di grande aiuto, in quanto può regalarci un aspetto fresco, solare e renderci carine, cosa che potrà tornare utile anche per affrontare con una maggiore sicurezza il colloquio stesso.

Indipendentemente dal periodo, la tensione può giocare brutti scherzi. Per evitare di mostrare il tanto antipatico “effetto lucido”, faremo in modo che la nostra base duri il più a lungo possibile, senza però appesantire troppo il nostro viso, onde evitare l’effetto “mascherone”!

VISO:

Applicheremo quindi come primo passaggio il correttore per cancellare le occhiaie, e rendere luminosa la zona dell’occhio.

Successivamente, con un altro correttore (verde) andremo a coprire le imperfezioni cromatiche presenti sul nostro viso. Fissiamo il correttore con della cipria trasparente.

Copriamo il viso con un fondotinta non troppo pesante, che garantisca una certa coprenza ma che allo stesso tempo non renda la pelle simile ad una statua di cera. Il colore del fondotinta dovrà essere il più possibile simile al colore del nostro incarnato, e dovrà essere sfumato anche verso il collo e verso le orecchie e l’attaccatura dei capelli.

Passiamo alla cipria, che servirà a opacizzare le zone del volto soggette all’antiestetico effetto della cosiddetta “zona T”. Anche in questo caso, non esageriamo nel distribuire il prodotto sul viso, per evitare l’effetto polveroso.

OCCHI:

Potremo effettuare una semplice bordatura per definire i nostri occhi. Con la matita marrone creiamo la cosiddetta “banana”, insistendo nella piega palpebrale. Sfumiamo la matita con il pennello da ombretto, tenendolo di piatto, portando il colore verso l’alto e verso l’esterno. Tamponiamo la matita con l’ombretto per fissare il colore, e coloriamo la palpebra mobile con una tonalità più chiara rispetto al colore applicato nella piega palpebrale.

Per rendere ancora più luminoso lo sguardo, possiamo delineare la rima interna dell’occhio con una matita color carne o colore avorio (va bene anche la matita correttiva per le labbra).

Stendiamo il mascara sulle ciglia, seguendo la loro naturale curvatura, quindi allunghiamo verso l’esterno le ciglia più esterne, e portiamo verso l’alto quelle centrali.

LABBRA:

Illuminiamole con un tocco di lip-gloss solo al centro, e utilizziamo tonalità naturali, dal nude al rosa. Applichiamo lip-gloss e rossetto con gli applicatori/pennelli affiche durino di più.

Il blush va steso sulle guance come ultimo passaggio: utilizziamo un colore in sintonia con il colore del nostro make up, e sorridiamo per enfatizzare gli zigomi.

Questa è la mia idea di make up per affrontare un colloquio di lavoro sentendoci carine ma senza eccedere.

A presto!

Luna

buzzoole code