Profilo tumblr Profilo flickr Profilo bloglovin Profilo Pinterest Profilo Google + Canale Youtube Profilo twitter Profilo Facebook

Face chart: cosa sono, come si realizzano, perché sono importanti


Pubblicato il: 3 agosto 2017 | Commenti 0

face chart

Alzino la mano tutte le truccatrici che hanno realizzato almeno una volta una face chart.

Uno strumento utile, efficiente, essenziale, troppo spesso sottovalutato.

 

Cosa sono le face chart?

Le face chart sono riproduzioni su carta del make up. Possono essere utili per sperimentare accostamenti di colori, nuove forme o per imprimere su carta i prodotti utilizzati sulla cliente affinché possiate utilizzarli ancora in una seconda occasione o perché lei sappia cosa acquistare.

 

Quando usare le face chart?

Sono molto utilizzate in profumeria, durante le consulenze personalizzate monobrand, quando un make up artist dedica alla clientela uno spazio della giornata, previo appuntamento, e durante la realizzazione del trucco spiega i prodotti utilizzati, che in seguito segnerà sulla face chart affinché la cliente possa acquistarli quel giorno o in seguito.

Le trovate poi affisse al muro dei backstage, perchè di aiuto al o ai make up artist di turno che dovranno eseguire il make up con gli stessi prodotti. Non è insolito infatti trovarle durante le sfilate, dove 10-15-20 modelle devono avere lo stesso identico trucco.

Infine potete trovarle sugli appositi supporti delle valigie trucco (quelle più professionali che prevedono questo utile accessorio) delle truccatrici che si recano a casa di una sposa, pronte a replicare il trucco della prova, esattamente con gli stessi prodotti stabiliti.

 

Come si realizza una face chart?

Serve innanzitutto un foglio di carta, che sia di quelli da disegno, mediamente ruvidi. Questo perché il prodotto non aderisce su un foglio liscio da stampante, ha bisogno di essere trattenuto, e la grana e la porosità del foglio, aiutano in questo.

Se siete brave nel disegno, potete riprodurre voi stesse il volto della cliente, così il make up sarà ancora più verosimile, perché il volto, gli occhi e le labbra avranno le medesime caratteristiche. Se invece col disegno non ve la cavate, online ci sono tantissimi modelli da scaricare e stampare.

Per disegnare si utilizzano di norma gli stessi prodotti make up che userete sulla cliente: ne basta poco e si può sfumare con dita, pennelli piccoli e medi o polpastrelli. I prodotti liquidi possono essere sostituiti con quelli in polvere (come il fondotinta), ma volendo si possono usare anche pastelli e penne.

 

E le face chart online?

Per le più intraprendenti e tecnologiche esistono diverse app per realizzare face chart anche dal cellulare, oppure potete utilizzare photoshop, direttamente sul volto di una cliente a cui avete scattato una foto senza trucco o semplicemente su una face chart bianca.

 

Qualunque metodo e base deciderete di utilizzare, ricordate di segnare al margine o sul retro i prodotti utilizzati e nel caso anche alcuni passaggi o la tecnica che avete scelto.

Usatele per sperimentare e non buttatele via, riponetele in un raccoglitore, saranno un ricordo e la testimonianza dei vostri lavori e dei vostri progressi.

buzzoole code